Le due modalità del Metodo Feldenkrais®

Consapevolezza Attraverso il Movimento

In questa modalità di corsi collettivi, i partecipanti vengono guidati dall’insegnante verbalmente – si compiono sequenze di movimenti in un contesto non giudicante né competitivo, mai sotto sforzo. Stando sdraiati per terra su materassini, o in ginocchio, seduti, in piedi, spesso si esplorano le transizioni da una posizione all’altra, per esempio dalla posizione supina alla prona, dalla posizione sdraiata a quella seduta, da quella seduta a quella eretta.

Il partecipante, l’allievo, esegue ciò che ascolta con l’obiettivo di riconoscere i propri schemi di movimento e migliorarli. L’attenzione al movimento è la chiave di tutto il lavoro: affinando la sensorialità e l’autopercezione la persona ricerca nuove strategie, nuove soluzioni e alternative possibili. È questo lo spazio e il tempo della scoperta, del gioco e della sorpresa.

Il movimento diventa possibile, facile, piacevole. La possibilità del cambiamento viene percepita e stimolata, il cambiamento viene vissuto, e ciò che si apprende può essere introdotto nella quotidianità.

 

Integrazione Funzionale

Questa è la denominazione usata per indicare le lezioni individuali, dove possono essere toccati temi o problemi specifici personali.

L’integrazione Funzionale è una forma di comunicazione tattile cinestetica condotta attraverso le mani. Le lezioni si svolgono in modo prevalentemente non verbale mentre la persona è sdraiata, seduta o in piedi.

Attraverso il tocco fine e mirato dell’insegnante, vengono inviati stimoli precisi al cervello per attivare un processo di efficace organizzazione del movimento. Il senso di leggerezza, la stabilità, il respiro libero, un senso di benessere diffuso e duraturo sono le qualità fondamentali che emergono da questa intensa esperienza.